19 ottobre 2007

Un altro caso di fatture Fastweb che non devono essere pagate!

Fastweb sembra essere recidiva.

Ecco la segnalazione di Daniele a Fastweb.

---------------------





Spett. FASTWEB
Servizio Clienti

A partire dal 07 Marzo 2007 fino al 10 Aprile 2007, sono stato vostro cliente con contratto “Parla&NavigaSempre”.

Per questo periodo ho ricevuto e pagato le seguenti fatture:

n. 12000007xx del 15/01/2007 importo € 45,00
n. 11052xx del 14/03/2007 importo € 110,29
n. 20852xx del 14/05/2007 importo € 75,34

Durante lo stesso periodo, salvo poche ore e per pochi giorni, non avuto la possibilità di usare il servizio telefonico e di navigazione Internet, con disguidi e danni facilmente immaginabili (telefonate con il cellulare, impossibilità di essere chiamato, computer inutilizzato per la navigazione e le operazioni Internet, …).

Tali disguidi sono testimoniati dalle numerosissime chiamate al vostro call-center, da una inutile uscita di un tecnico e da diverse e-mail inviatovi, senza peraltro ricevere alcuna risposta.

Tutto questo mi ha costretto ad una revoca del contratto e ciò è avvenuto tramite Raccomandata A.R. da voi ricevuta il 10 Aprile 2007.

In seguito ho ricevuto le seguenti Fatture Nota Credito:

n. 29482xx del 14/07/2007 importo € -56,10
n. 14002941xx del 01/08/2007 importo € -7,54
n. 14002912xx del 01/08/2007 importo € -37,09

che a tutt’oggi non risultano saldate e per le quali non ho ricevuto alcun assegno.

Ora, ricevo una ulteriore fattura n. 14003133xx del 31/08/2007 di importo di € 110,00 per “recupero costi per apparecchi a noleggio e/o in comodato”.

Fermo restando che non ho alcuna intenzione di trattenere i suddetti apparati, confermando la mia piena disponibilità alla restituzione, chiedo di ricevere il saldo delle Note Credito a me dovute e contestualmente le indicazioni per la restituzione senza oneri da parte mia.

Resto in attesa di riscontro.

Distinti saluti.

Daniele Toffali

---------------------

Se vostri amici e parenti stanno vivendo una situazione analoga, contattateci, contattateci, contattateci!
Avrete assistenza e potrete aiutarci a fare un pò più di luce al riguardo di questa fumosa faccenda.
Perchè spedisce fatture per “recupero costi per apparecchi a noleggio e/o in comodato” a casa senza richiedere prima la restituzioni degil stessi ai propri clienti?

9 commenti:

Anonimo ha detto...

In data 30 Ottobre 2007 mi sono recato in un punto vendita Fastweb ed esattamente in via Via Quintilio Varo, 147, per riconsegnare l’apparato che mi fu stato dato al momento dell’installazione da parte di un tecnico Fastweb o operante per essa, al momento della riconsegna mi è stato detto che è impossibile riconsegnare l’apparato perché non è stata aperta nessuna segnalazione da parte di Fastweb per il contratto sopraindicato.

In data odierna (06/11/2007) intorno alle ore 14:45 ho telefonato al numero 192.193 della società Fastweb, esponendo quanto accaduto, in un primo momento mi è stato detto che a seguito di una telefonata da parte di Fastweb, a quest’ultima era stato comunicato un fatidico trasloco da parte della mia famiglia in una città italiana ove non c’era la copertura Fastweb, cosa falsa in quanto mai nessuno ha detto ciò, di conseguenza avrei dovuto spedire l’apparato a spese mie.

Successivamente intorno alle 15:00 ho effettuato una seconda telefonata e parlando con l’operatrice ROSSELLA APOLLINARE, mi è stato detto che per problemi interni a Fastweb non è possibile riconsegnare l’apparato perché non è stato generato il TT (Trouble Ticket) di restituzione apparati per il suddetto contratto, e di conseguenza non vi sarà nessuna richiesta futura ne per la riconsegna ne per un eventuale futuro addebito economico.

Intendo sottolineare il fatto che per il sopra citato problema, non derivante dall’utente, ma bensì dalla società fornitrice del servizio, in questo caso Fastweb, non ne è stata data alcuna tempestiva comunicazione dato che per la riconsegna apparati vi sono solo 30 giorni.

Pertanto per problemi derivanti dalla società Fastweb attualmente non è possibile riconsegnare l’apparato nei punti vendita Fastweb adibiti.

Antonio ha detto...

Torre Ann.ta 17/11/2007
Spett.le FASTWEB
Via Caracciolo 151 raccomandata A.R
20155 Milano
E p.c
ADUC SEDE NAZIONALE
Via Cavour 68 - 50129 FIRENZE
Tel. 055290606 - Fax 0552302452
Presidente Nazionale Vincenzo Donvito
Segretario Nazionale Primo Mastrantoni
Mi manda RaiTre
via Teulada, 66
00195 Roma
Fax
06.37.35.32.79

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni
Servizio Ispettivo e Registro
Registro degli Operatori di comunicazione
Centro Direzionale
Isola B5 - Torre Francesco
80143 NAPOLI

Oggetto: seguito messa in mora.

FATTO
Io sottoscritto Buono Antonio, vostro ex cliente con codice 1811425 fa presente di aver telefonato più volte al 192193 e di aver inviato raccomandata A/R, il 05/06/2007, fax il 18/06/2007 e infine raccomandata A/R del 28/09/2007 (allegata), per essere rimborsato dell’importo di Euro 18,47 e di Euro 75,62 trattenute illecitamente, ed addebitate sulla carta di credito da Fastweb. Inoltre comunicavo a codesta società di essere avvertito, a chi, come e quando, doveva consegnare l’HAG. Ma è doveroso precisare che fino ad oggi, lo scrivente non ha mai ricevuto nessuna comunicazione da parte di Fastweb per consegnare l’HAG,ma soprattutto lo scrivente non ha mai ricevuto la cifra di cui sopra, pur essendo stato contattato(telefonicamente) dalla Sig.ra Tiziana Spessotto di Fastweb che assicurava il rimborso, con nota di credito, di quanto sopra, e di far ritirare presso l’abitazione del sottoscritto l’HAG.
Stamane, con amara sorpresa il sottoscritto riceveva dal postino una lettera da Fastweb dove si legge che è stata emessa in data 05/10/2007, con scadenza 5/11/07, una fattura di Euro 110, 00 per addebito del recupero “HAG”, allegando anche il vaglia postale per il pagamento di detta somma, perché non avevo restituito l’apparato entro 30 giorni dalla disattivazione del servizio. Aggiungendo che l’HAG doveva essere spedito a mie spese alla RPierre Digital c/o Team Project Lombardia Via Curiel 19 .cap. 20090 Buccinasco (MI). Inoltre nella missiva, veniva specificato che il Call Center 192193 e i negozi autorizzati di “FASTWEB”, non sono autorizzati a ritirare la merce.

Lo scrivente da questo momento
DIFFIDA
FASTWEB e per l’ultima volta invita la società a restituire immediatamente la somma di Euro 18,47 e di Euro 75,62, ILLECITAMENTE detratta dalla carta di credito,e di revocare la fattura emessa nei confronti del sottoscritto di Euro 110,00 e di provveder a proprie spese a ritirare come fu consegnato allo scrivente l’HAG da coloro che pubblicizzavano FASTWEB presso l’AUCHAN di Pompei (NA).///////////////////////////////////
Invito ancora Fastweb, a telefonare allo scrivente per qualsiasi comunicazione, a meno che, le stesse, non vengano ricevute dallo scrivente, solo ed esclusivamente per iscritto.
Preciso, che entro e non oltre 15 giorni dal ricevimento della presente, se non ricevo nessuna comunicazione di quanto sopra, agirò per vie legali nei confronti di detta società per tutti i danni che mi sono stati arrecati ed altro.
Si da atto che seguirà raccomandata A/R per tutti gli indirizzi di cui sopra.-/

Distinti saluti Antonio BUONO

Anonimo ha detto...

Intorno al 10 dicembre 2007 ricevo una lettera di Fastweb con cui la stessa, "come da mail precedente" (MAI RICEVUTA) mi preavvisava della sospensione del servizio in merito ad una fattura di 226 euro insoluta, da saldare e di cui inviare comunicazione entro 15 giorni dall'invio della comunicazione secondo "i nmetodi precedentemente descritti". Come ogni volta che ho ricevuto comunicazioni simili da FW, la data dell'invio era di circa due settimane prima (26 novembre). Incredibile quanto ci mettano le poste per una lettera da Milano a Roma, eh? Dopodiché procedo al pagamento; sulla lettera non era segnalato, contrariamente alle precedenti, il numero di fax cui inviarla, ma si faceva riferimento "a metodi precedentemente descritti". Io non ho mai ricevuto niente da loro, in merito al cambiamento delle politiche interne di ricezione comunicazioni di pagamento avvenuto, ma va beh, il fax lo so a memoria, e procedo a inviare carta d'identità e bollettino pagato il giorno dopo aver ricevuto la lettera, e procedo a telefonare al servizio clienti per invitarli a notare il mio fax. La prima sorpresa: il numero 192193 non è più attivo 24 ore su 24 ma fa un comodo orario d'ufficio! Seconda sorpresa: in fondo alla lettera scovo un paio di righe che nelle precedenti comunicazioni non c'erano mai state: "in caso di necessità di ripristino dei servizi il cliente riceverà l'addebito di 20 euro nella fattura successiva". Cioè, se pago abbastanza in ritardo da farmi staccare la linea ci vorranno 20 euro per riattaccarla... ecco perche le comunicazioni arrivano cosi tardi! tanto meglio che io l'abbia pagata prima, insomma: almeno cosi pensavo. stamattina, incuranti del fax (di cui ho pure ricevuto esito positivo) fastweb ha staccato la linea, e al telefono nega ogni responsabilità in merito all'arbitrarietà di chiedere 20 euro per un ripristino dovuto, visto che la mora di ritardo la pago, la bolletta la pago, e quant'altro. in piu, sostiene che proprio per evitare problemi di intimazioni da parte dei clienti, il sistema che ripristina le linee dopo la sospensione è un programma automatico, che al ripristino coniuga l'addebito inesorabilmente.e ora per colpa di bersani, che invece di fasr pagare il dovuto ai furboni ha messo il dazio di 50 euro a tutti, per staccarmi da questi usurai devo pure pagare, 'sti 50 di slaccio (mentre il contratto che io ho firmato dovrebbe avere valenza SEMPRE, e non prevedeva questo punto), e questi 20 di ripristino (come farebbero a recedere da una linea sospesa, poverini!), nonostante io abbia pagato immediatamente sopo il sollecito (giunto in ritardo con dolo) e faxato secondo le ultime istruzioni ricevute, con l'evidenza di millantati invii di mail e comunicazioni mai giunti. Che schifo... e il codacons che fa? usa il numero verde per mandarti newsletter sul telefonino, e per le segnalazioni devi dargli due euro al minuto. Nessun commento.

Patrick Maurelli ha detto...

A mio parere Fastweb ostacola le comunicazioni di avvenuto pagamento nel tentativo subdolo di addebitare poi 20 euro di costo di riattivazione del servizio.
Come fa ? Occulta e cambia ripetutamente il numero di fax per comunicare il pagamento avvenuto. Provate a farvelo dire al call-center ... c'e' anche una procedura coi tasti attraverso il 192.193 ma serve veramente tanta pazienza e abilita' per riuscire ad arrivare in fondo. Io ci sono riuscito:
ECCO I NUOVI NUMERI DI FAX PER COMUNICARE IL PAGAMENTO: 02.454011376
MENTRE DUE MESI FA ERA 02.454011901.
PER I RECLAMI E' INVECE NOTO IL FAX 02.45455677.
pk

Anonimo ha detto...

http://www.rai.tv/mpplaymedia/0,,RaiTre-Mimandaraitre%5E17%5E73820,00.html

Anonimo ha detto...

Ciao io mi trovo in una situazione bizzarra.
La FASTWEB ha dato mandato ad un'agenzia di recupero crediti di recuperare le somme derivanti dall'ultima bolletta non pagata.
Ho traslocato, credendo di avere saldato. Per FastWEB ho una pendeza di 150 di 110 sono per mancata restituzione della apparecchio.
Adesso ho provato a spiegare all'agenzia di recupero crediti che non sono tenuto a pagare i 110 euro poichè sono nell'impossibilità fisica di restituire lo stesso apparecchio (per via dei punti venditi che TUTTI non effettuano servizione di ritiro apparati)ma niente.
Due possibilità ho pago ho vanno per via legale, ma se vanno per via legale si rimetto io poichè le spese saranno sicuramente elevate!!
io ho deciso di pagare, e al contempo di mandare una raccomandata a FASTWEB con la messa in mora dell'apparecchio e richiesta di indennzzio dei 110 euro. Voi cosa mi consigliate?
Andrea

Anonimo ha detto...

Disdetta inviata in data 18 marzo 2009... siamo al 23 giugno e ancora non mi hanno richiamato e ho dovuto bloccare il RID per non farmi prelevare soldi per un servizio che non uso da mesi... il servizio Fastweb e' pessimo sia a livello tecnico che di assistenza clienti (... e, per chi ci riesce, ex clienti). Sconsigliato.
Marco

Alessandro ha detto...

Salve io ho questo problema come tutti quanti del resto, ho fatto un abbonamento fastweb a agosto 2005, dopo le prime bollette ASTRONOMICHE ho smesso di pgare ed ho effettuato la disdetta con raccomandata.
Ad oggi ho pagato tutto 25.05.2009 tramite la GERI Gestione rischi s.r.l. .
Il 30.06.2007 e ripedto "2007" è arrivato il famoso bollettino da 110,00€ (logicamente pagato con la GERI), è possibile recuperarli??
Io ho impacchettato tutto per spedirlo ma se non li recupero li buttto dentro al secchio!
Sapete darmi qualche info?
Cordiali Saluti da un altro inculato da FAstweb!

Anonimo ha detto...

Ciao ragazzi...
vi spiego la mia situazione:
anni fa, avevo un contratto con fastweb in una casa dove ero in affitto. Prima di andar via, disdico il contratto con "tutte" le dovute cautele. Inoltre, vado a restituire il modem ad un loro centro, che mi ha rilasciato una sorta di fattura. Dopo un po' di tempo mi arriva una loro fattura con "+ 3 centesimi" a mio favore. Dico....menomale che è andato tutto bene e mi hanno disdetto il contratto...

Questo pomeriggio mi arriva un "sms" da una certa Ge.Ri. S.r.l. che mi dice di pagare la somma dovuta a fastweb entro 3 giorni per non aggravare la mia posizione.

Bene, chiamo fastweb al numero destinato a quelli come me che non hanno più un contratto con loro...e mi dicono che loro vedono che c'è una fattura non pagata ma che devo chiamare la Ge.Ri. per avere notizie in merito.

Chiamo la società chiedendo di avere delucidazioni in merito e loro mi dicono che non ho restituito l'apparato entro 30 giorni e che devo pagare 104 euro.

Io gentilmente chiedo di mandarmi una comunicazione scritta con allegata la fattura e l'operatore sapete come mi risponde?..."non si preoccupi...ora riceverà la lettera del nostro legale e vede come va a pagare"..bum...e mi chiude il telefono in faccia....

ditemi cosa devo fare perché altrimenti vado a milano e li acchiappo ad uno ad uno!

Il problema è che durante tutti i traslochi fatti da quando ho lasciato quella casa ho perso tutte ste fatture, tra cui quella di restituzione apparati. Come faccio? Potrei andare al centro fastweb dove si son presi il modem e chiedere di cercare la fattura? o anche loro buttano tutto?

Per favore ragazzi, HELP!