6 maggio 2008

I disservizi delle Poste italiane S.p.A.

Buongiorno.

Vorrei segnalare un disservizio che ho già segnalato a Poste Italiane in 2 successivi reclami ma che è rimasto tale, nè mai nessuno si è curato di rispondere ai reclami scritti da me effettuati.

In breve la situazione è questa:

sono titolare di una libreria- aperta 7 giorni su 7 compresi i festivi- e spesso gli editori spediscono piccoli pacchi servendosi delle Poste.

Mi è successo più volte che il portalettere mi recapitasse un avviso di giacenza per un pacco portato dal corriere che in teoria AVREBBE TROVATO IL NEGOZIO CHIUSO.

Come da premessa, sottolineo che il negozio è sempre aperto - a parte l'intervallo pranzo e la notte - perciò non capisco come sia possibile.

Faccio notare che il corriere NON LASCIA MAI L'AVVISO, cosa da cui si evince che forse NON PASSA NEMMENO.

Il colmo del ridicolo si raggiunge con il balzello di 50 centesimi che devo pagare alle Poste per la custodia del mio pacco, che oltretutto devo andare a ritirare.

A ciò si aggiunga che ho passato una mattina al telefono, "palleggiata" da un ufficio ad un altro (sino al Poste Shop) senza che nessuno sapesse darmi delle indicazioni, sino alla risposta finale: "chiami il numero verde delle Poste", cosa che ho fatto; mi ha risposto una persona molto sgarbata la quale, senza nemmeno farmi parlare, mi ha detto che se non sapevo dire che tipo di pacco di pacco (celere 1, celere 2 ???)si trattasse non poteva nemmeno aprire la pratica, e mi ha suggerito di chiamare il mittente del mio pacco e di chiedergli le informazioni del caso (non ha capito, ho tentato invano di dirlo, che il pacco era in giacenza presso le poste di Vignola, perciò al limite lo chiedevo lì, senza telefonare a Roma con ulteriore dispendio).

Non mi dilungo oltre: sono andata a ritirare il pacco, ho pagato la tassa della beffa e ho parlato con la Direttrice della filiale; mi ha detto di fare una raccomandata (che spedirà lei con posta interna) a SDA -il corriere- per segnalare il disservizio.

Le ho fatto notare che io con SDA non ho niente a che fare, dato che il mio rapporto è con Poste Italiane, a cui è stato pagato l'importo per la spedizione; ha riconosciuto che era vero, quindi scriverò a Poste Italiane.

Spero questa volta di avere una risposta.

Distinti saluti

Laura Mastellotto

Technorati Tag:

1 commento:

Roberto ha detto...

Buongiorno,
Sono anch'io alle prese con SDA: ho acquistato alcuni libri, con spedizione per posta ordinaria. Dopo ben 9 giorni trovo l'avviso di recapito nella cassetta. Mi reco alle Poste, dove mi dicono che si tratta di un avviso della SDA, per cui avrei dovuto attendere che SDA consegnasse a loro il pacco. Dopo altre 5 settimane, ancora non si sa nulla, e le Poste se ne lavano le mani.
Parlando con i vicini ne ho sentite altre: pacchi aperti, altri mai consegnati (con firma falsa sulla ricevuta), lettere di avviso recapitate senza neanche suonare il campanello (il destinatario era lì a guardare)...